22 settembre 2008

Parenti serpenti / cugini cretini!

Sabato pomeriggio: matrimonio di mio cugino.

Alle 15.50 arrivo alla Chiesa dove inizio a intravedere zii, cugini, parenti vari ed eventuali che non vedo da millenni.
Baci, abbracci, domande di rito, complimenti di rito,...
Arriva la sposa, veramente BELLISSIMA, e ci accingiamo ad entrare.
Vengo arpionata da mia zia (madre dello sposo, sorella del mio papi) che mi dice allegramente e trafelata, consegnandomi in mano un oscuro libretto: "Ciao tesoro, dopo leggi durante la S. Messa!"
COSA????
COSA DEVO LEGGERE????
DIMMELO!!!!
AIUTATEMI!!!
Ovviamente mia zia se n'è già bella che andata e io rimango lì, come una pirla, come al solito, non sapendo che cacchio fare.
Me ne vado tristemente alla panca pregando in un miracolo, in un' illuminazione divina,... ma niente.
A un certo punto il prete finisce di leggere e cala il silenzio.
Mia zia mi guarda in cagnesco e capisco così che è il mio momento.
Già sudavo per l' agitazione, leggere in pubblico non è mai stata la mia più grande aspirazione.
Arrivo al leggio e attacco a leggere la Prima lettura.
Fine.
Silenzio.
Nessuno che faccia il gesto di raggiungermi per darmi il cambio per leggere il Salmo Responsoriale.


MERDA!

Ricomincio a leggere.
Rifinisco di leggere... ancora niente.
Vado alla riga dopo e inizio a leggere: Seconda Lettura.
Dopo 6/7 parole lette mi sento ticchettare la spalla, mi giro e TADAAAAAA il prete che mi guarda e dice: "Chi deve leggere la seconda lettura?" e io, color peperone e con i sudori ghiacciati, rispondo: "mmmm, sempre io credo..." alche il prete mi guarda e mi dice: "Allora stai sbagliando lettura!"
AAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
Ma perché a me?
Perché riesco a far ridere anche gli sposi che invece dovrebbero essere un fascio di nervi e tesissimi?????
Insomma, quello che io avevo era il libretto con tuuuutte le Letture possibili per la cerimonia nuziale... peccato che nessuno mi avesse detto quale fosse la Seconda Lettura scelta dagli sposini!
Già avevo istinti omicidi verso mia zia, deve solo ringraziare il mio imbarazzo che mi ha bloccato.
Comunque, una volta che l' assemblea ha finito di sbellicarsi, ricomincio a leggere il testo giusto e dopo me ne torno mesta mesta alla mia panca.
Mai che ci fossero delle pale a portata di mano quando servono!

E così che inizia il "mio" matrimonio... vedrete che non migliorerà!

Il resto della cerimonia procede liscio come l' olio (anche perché io me ne sto buona al mio posto).
Andiamo alla villa per il rinfresco: un posto meraviglioso!!
Praticamente in centro a Bologna, con un parco da urlo e gli interni da rimanere a bocca aperta!
Fatto sta che arriviamo lì e c'è già ogni ben di Dio come aperitivo... Maronnaa!
Alle 20 in punto siamo seduti a tavola e parte la cena vera e propria. Non sto a elencarvi tutte le portate se no rischiamo di fare notte!


Ore 21.30: mi chiama Linus

"A che punto sei?"
"Tra un mezzora ci sarà la torta. Tu?"
"Sono in centro. Magari tra un po' ti passo a prendere lì così se ti va andiamo a fare un giro!"
"Vedi tu, io non mi posso di certo muovere finché non c'è stato il taglio della torta, le foto di rito e tutti i miliardi di saluti."
"Ok, al massimo ti aspetto in macchina."
"Ok! A dopo."
"A dopo."
Dopo 15 minuti, mentre sono a tavola a chiacchierare con i miei cugini, viene mia madre che mi dice che Gian è fuori.

VOGLIO MORIRE!
Aveva detto che sarebbe rimasto in macchina!!
Mio cugino (lo sposo) è ubriachissimo.
Appena lo vede gli corre incontro, lo abbraccia, gli dice che sono la cugina preferita, che sono una bravissima ragazza, che è fortunato ad avermi accanto, che è già di famiglia e deliri simili.
Io, mentre accadeva questa scena pietosa, cercavo.
Cercavo...
O una presa per infilarci due dita, un terrazzo da cui buttarmi, una lametta...
Dopo questo allegro siparietto finalmente arriva il momento del taglio della torta.
Linus continua a chiacchierare amabilmente con le mie zie, cugini, genitori e chiunque altro della mia famiglia.
Io ribollivo di rabbia e vergogna.
MA VUOLE ESSERE ADOTTATO?
Che si facesse ben le famiglie sue...


Questo è stato il mio sabato.
Un giorno di ordinaria follia.

5 commenti:

DUCHESSA ha detto...

ah ah sto Linus non manca mai, ho capito male, oppure vuole venire nella grande mela con te?????

Grandeamica ha detto...

Ma duchessa! non sei solo sei dotata di titolo nobiliare, ma anche di arguzia e perspicacia!!

I miei più commossi complimenti per l'intuizione!

Tintarella di... Luna ha detto...

Bellissimo questo post..che risate che mi hai fatto fare!!!!
La scena della messa mi sa molto di Verdone!!!ahahaah

Sally Brown ha detto...

Ciao Tintarella, piacere, Sally!
Contenta per le risate e quasi onorata per aver ricordato alla lontana il Verdone nazionale.
Peccato che sia tutto drammaticamente vero...
A presto

me, just an Italian man ha detto...

Ah ah ah! va be! io sono già sposato.. e le cose al momento vanno così così...
non credo che mi risposerò mai più, ma mi piace pensare che se dovesse accadere....
Sally, ti potrei invitare?
Guarda che se vuoi puoi portare anche Linus!!
..Sei troppo forte...