2 dicembre 2008

Get up, stand up: dont give up the fight!


Ieri sono andata a Florence con Sister e due sue amiche.
Ho sfidato due genitori ansiolitici.
Ho sfidato la pioggia.
Ho sfidato la nebbia.
Ho sfidato l' autostrada più brutta d' Italia, oltretutto piea di TIR.
Ho sfidato il freddo.
Il tutto per arrivare al Teatro Verdi.
Ed è stato FANTASTICO.
Lei da sola, in mezzo al palco, poche luci, nessuna scenografia.
Lei, le sue chitarre e la sua meravigliosa voce.
Era raffreddata, malata a causa del clima polare (come ha specificato lei vive in california...).
Ogni tanto faceva delle pause, beveva thè caldo.
Ma quando cantava era come se tutto si fermasse.
Solo pelle d' oca.
Ha cantato pezzi storici: Fast Car, Corossroads, Baby can I hol you, Talkin' 'bout a Revolution...
Ha parlato di politica e religione, dell' Ohio, suo stato natale, e della giusta scelta fatta alle elezioni.
Mi sono commossa ascoltando The Promise.
Ha concluso con un omaggio a Bob Marley: Get up Stand up.

E' stato faticoso, ma ne è valsa la pena.
Lo rifarei subito!


Vi saluto con il testo di The Promise:

If you wait for me,I'll come for you
Although I've travelled far I always hold a place for you in my heart
If you think of me, if you miss me once in a while
Then I'll return for youI'll return and fill that space in your heart
Remembering your touch, your kiss, your warm embrace
I'll find my way back to you if you'll be waiting
If you dream of me like I dream of you
In a place that's warm and dark
In a place where I can feel the beating of your heart
Remembering your touch, your kiss, your warm embrace
I'll find my way back to you
I've longed for you and I have desired
To see your face, your smile
To be with you wherever you are
Remembering your touch, your kiss, your warm embrace
I'll find my way back to youPlease say you'll be waiting
Together again, it would feel so good to be
In your arms where all my journeys end
If you can make a promise, if it's one that you can keep
I vow to come for you

If you wait for me and say you'll hold a place for me in your heart.

3 commenti:

VeryWendy ha detto...

Cara Sally, eccomi qua, in effetti sono parecchio incasinata in questi giorni per cui "posto" poco e commento poco...ma ci sono eh!!!
un bacio grande e a prestissimo!

fabio r. ha detto...

mooolto brava la chapman, peccato non si senta più molto in giro.

digito ergo sum ha detto...

il primo disco della chapman è ancora usato dagli audiofili per provare gli impianti stereo prima di acquistarli.

e ho detto tutto, in quanto a qualità. eh.